Venerdì 7 giugno 2019

PROGRAMMA

ORE 15.00 – Il municipio di Ocriculum nel II sec. d.C.
(OCRICULUM AD 168: THE LIFE OF A ROMAN MUNICIPIUM)

Il Parco Archeologico di Ocriculum torna al 168 d.C.: ogni luogo, durante l’intera giornata, vedrà rivivere le scene di vita reale del periodo in cui regnava Marco Aurelio.

  • Arco degli argentarii (ingresso all’area rievocativa) – la figura storica dell’argentario, il banchiere romano che aveva il compito della “permutatio”: il cambio moneta (da euro in assi, sesterzi e aurei)
  • Castra Legionis (area di fronte il ninfeo) – l’accampamento dei legionari con scene di vita militare e didattiche sull’esercito romano.
  • Excubitorium (area del pilone monumentale d’ingresso) – l’ufficio delle guardie urbiche al servizio di uno dei magistrati di Ocriculum
  • Silva Venatorum – il bosco dei cacciatori con l’accampamento,  il laboratorio didattico sulla caccia antica
  • Historia Magistra Vitae (area al fianco della via Flaminia) – il magister e i suoi scolari con la didattica sui giochi antichi magistra vitae
  • Vicus Italicus (area della Flaminia) – un piccolo vicolo dell’Ocriculum del II sec. d.C.
  • Thermopolium ad Flaminiam – l’antica “tavola calda” romana, dove poter gustare i piatti antichi mentre si sorseggia del mulsum
  • Musici et Saltatores (area dietro le terme) –  musici, danzatrici e banco didattico con la ricostruzione degli strumenti dell’antichità (a cura di Marco Sciascia)
  • Ocricolanae Gentes (area di lato alle terme) – il foro dove si ritrovano le famiglie più importanti di Ocriculum: Iulia, Iunia, Comina, Cluvia ognuna può raccontare la loro storia legata a un monumento o a un’attività di Ocriculum
  • Aedes Valentiae (area di fronte le Grandi Sostruzioni)- l’area sacra alla Dea Valentia, con l’ara per i riti e le sue sacerdotesse
  • De Re Rustica (fonti di Grotticello): scene di vita contadina con didattiche, allevatori, forno e “ad mensam agricolae”con la  bottega del pane, della pizza, della frutta secca e degli ortaggi
  • Emporium (area antistante le Grandi Sostruzioni) – Il mercato e gli artigiani con banchi e didattiche per bambini e adulti: pharmacopolia ed erbe officinali, bellezza ai tempi di Roma attività artigiane, ceramista, pittore, mosaicista, falegname…
  • Portum Olei – la ricostruzione dell’antico porto sul Tevere con: scene di vita, la navigazione su barche fluviali antiche, e la piazza con i mercanti
  • Popina ad Portum Olei – l’antica “tavola fredda” disposta nella piazza del porto di Ocriculum, dove poter gustare piatti antichi e sorseggiare mulsum
  • Locanda dell’Antica Basilica (sopra le Grandi Sostruzioni) – locanda tipica dove poter gustare i piatti dell’antica tradizione umbra

ORE 15.00 – Apertura delle aree enogastronomiche
(FOOD COURTS OPENINGS)

  • Thermopolium ad Flaminiam – Nella zona della via Flaminia
  • Ad Mensam Agricolae – Presso le fonti di Grotticello
  • Popina ad Portum Olei – Al Porto dell’Olio
  • Locanda dell’Antica Basilica – Sopra le Grandi Sostruzioni

ORE 16.00 – Aedes Valentiae: Rito alla Dea Valentia
(GODDES RITUAL)

  • Nell’area sacra a Valentia, il rito alla Dea di Ocriculum

ORE 18.30 – Porto dell’olio: Ludi Piscatorii
(ROMAN WATER RITUAL)

  • Corteo del magistrato fino al porto, rito a Vulcano e ludi tra i marinai, poi ritorno del magistrato in città

ORE 19.45 – dal Porto dell’Olio sino al Mausoleo della Gens Cominia sulla Via Flaminia: Funus
(ROMAN FUNERAL)

  • Il ritorno della salma di un eques della LEGIO XVI al porto e funus verso l’area dei Castra

ORE 21.00 – Aulularia di Plauto
(PLAUTO’S AULULARIA)

  • Rappresentazione della Commedia di Plauto: Aulularia, presso la zona della Via Flaminia