MANGIARE AL TEMPO DI ROMA

MANGIARE AL TEMPO DI ROMA: RISCOPRI GLI ANTICHI SAPORI DI OCRICULUM

A Ocriculum in Umbria, nei giorni dell’evento ci si può fermare a mangiare i cibi della Roma antica grazie a quattro taverne rievocative o pranzare e cenare all’interno di una Locanda dove vengono offerti i piatti tipici delle acucina umbra su un terrazzo naturale con splendida vista sul Parco di Ocriculum che domina la Valle del Tevere.

THERMOPOLIUM “AD FLAMINIAM”

Il “THERMOPOLIUM” era il luogo in cui, come in una tavola calda moderna, potevano essere gustati cibi e bevande caldi e nei quali era d’uso pranzare o mangiare in maniera frugale. Si trattava per lo più di locali aperti sulla strada, con un bancone in muratura coperto di lastre di marmo o in terracotta dove erano incassati dei dolia, ossia dei contenitori in cui venivano conservate le vivande al caldo.

Nel thermopolium di Ocriculum, presso la Via Flaminia, si potranno trovare i piatti semplici e bere del buon mulsum, con pochi sesterzi e qualche asse si può mangiare:

  • Pagnotta (di farina integrale) con ceci o lenticchie
  • Porchetta
  • Fave con pancetta
  • Libum (una tipica focaccia romana realizzata impastando del formaggio di pecora con della farina ed un uovo)
  • Pane dolce di mele e noci con spezie
  • Dolci secchi in cartoccio
  • Acqua
  • Mulsum di Ocriculum
Thermopolium “ad Flaminiam”
POPINA”AD PORTUM OLEI”

La “POPINA” era il luogo in cui, come in una tavola fredda o un bar moderno, potevano trovare ristoro diverse tipologie di avventori i piatti erano meno elaboarti rispetto a quelli di un thermopolium.

La Popina di Ocriculum rinfresca i viandanti che giungono alla vista del porto fluviale sul Tevere con piatti diversi che si possono mangiare:

  • Formaggio di pecora
  • Bruschette miste con olio, fegato e olive
  • Salsiccia secca
  • Porchetta
  • Libum
  • Pane con sfrizzoli
  • Lupini e olive verdi in cartoccio
  • Dolci secchi in cartoccio
  • Acqua
  • Mulsum di Ocriculum
Popina “ad Portum Olei”
AD MENSAM AGRICOLAE & AD MENSAM VENATORUM

Le Mensae erano dei piccoli luoghi di ritrovo, dove poter mangiare, per i Collegia le antiche corporazioni in cui si riconoscevano diverse categorie di lavoratori romani. Al Parco di Ocriculum durante l’evento si potranno ritrovare quelal degli agricoltori e degli allevatori e quella dei cacciatori. Ovviamente l’offerta di piatti cambia da mensa a mensa:

AD MENSAM AGRICOLAE, carni alla brace in base al cacciato giornaliero:

  • Libum
  • Focaccia bianca
  • Focaccine alle olive e erbe aromatiche
  • Focaccia con gli sfrizzoli
  • Cartoccio di olive o semi di zucca

AD MENSAM VENATORUM, carni alla brace in base al cacciato giornaliero:

  • Quaglia con focaccia
  • Spiedini di cinghiale con pancetta e fegatelli
  • Luganega (salsiccia romana)
  • Costolette di maiale

 

LOCANDA DELL’ANTICA BASILICA

Un tempo venivano chiamate Cauponae, dei luoghi come i moderni ristoranti dove potersi mettere seduti a mangiare e, nel caso di quelle più grandi anche rimanere a dormire, noi la chiamiamo locanda, e nella Locanda dell’Antica Basilica, nel Parco Archeologico di Ocriculum – sotto un cannucciato e affacciati sulla meravigliosa valle del Tevere – ci si può fermare a pranzo e cena (sino alle 23.45) e assaggiare alcuni dei piatti tipici della cucina umbra.

  • Bruschette miste con olio e sale, pate fegato e olive verdi
  • Zuppa di cicerchie
  • Zuppa di farro
  • Gnocchetti con fagioli e salsiccia
  • Fave e pancetta
  • Spezzatino di cinghiale o agnello con contorno
  • Carne alla brace (salsicce o coscio di pollo) con contorno
  • Contorni: cicoria ripassata o purea di ceci
  • Frittura di petto di pollo (birbe) zeppole e pizzole
  • Acqua
  • Vino al bicchiere o in bottiglia
Il Thermopolium Ad Flaminiam di Ocriculum